COMUNICAZIONE

COMUNICAZIONE

L’idea di comunicazione di progetto che abbiamo voluto declinare in tutte le varie fasi (da quella dello scouting iniziale a quella dell’avvio delle attività di formazione professionalizzante), ha seguito il principio dell’inclusività ponendosi non solo l’obiettivo di informare, ma quello di cercare nelle voci degli stessi partecipanti all’esperienza, il senso di collettività di partecipazione. Con il concetto di “accoglienza mediterranea” abbiamo contrapposto all’immaginario sociale emergenziale dei fenomeni migratori, i valori e le regole di civiltà transculturale dell’ospitalità, introducendo progressivamente i partecipanti come viaggiatori, aspiranti imprenditori e quindi come mature figure di un’azione culturale e produttiva nel settore dell’accoglienza turistica-gastronomica pienamente interpretata dalla mission della start up Kirmal. In particolare Pluralia ha avuto modo di verificare questi processi di autoconsapevolezza grazie alla costituzione di una piccola redazione multimediale interna, che oltre a vedere attivamente inseriti i due tirocinanti ha avuto un effetto positivo di coinvolgimento collettivo.
Il programma di lavoro si è potuto articolare in modo fluido, con la realizzazione di prodotti professionali, attività sui social network, pianificazione di strategie per singole campagne e serie di mini-documentari, che hanno mostrato lo sguardo di chi racconta in chiave personale, come le storie individuali diventano progetto di vita e di inclusione lavorativa e sociale, per una collettività pienamente multietnica, fotografia del nostro sud accogliente.

 

 

 

 

DIARIO DI VIAGGIO

 

 

 

 

LE VOCI DEI VIAGGIATORI
interviste

produzione PLURALIA
redazione Marcello Amoruso
riprese e montaggio Antonio Gervasi

visual Roberto Speziale
foto Antonio Gervasi